CENTRO D’ASCOLTO

 

UN AIUTO …DI CUORE

Il momento storico che stiamo vivendo è veramente drammatico… La povertà non è più nascosta o ristretta a pochi gruppi di persone evidentemente svantaggiate (per lingua, cultura, salute…), ma si è estesa come un incendio. Nessuno può considerarsi escluso, ovunque, in qualsiasi ambito, si possono toccare con mano situazioni fino a qualche tempo fa impensabili. La sofferenza che ne deriva  è ancor più profonda perché le strade per potersi riscattare pare non esistano, tanto che gli stessi enti (istituzionali e di volontariato) “specializzati” in questo genere di interventi non sono in grado di indicare i modi e le vie da seguire per la ripresa.

Abbiamo potuto constatare, anche sul nostro territorio, che la perdita del lavoro da parte dell’unica persona che lavora, di solito il marito, è  il primo gradino di una scala in discesa per molti nuclei familiari.

Al Centro d’Ascolto ci troviamo, spesso impotenti, ad accogliere famiglie con più figli, in Italia da anni, ben inserite nel nostro comune, con utenze da pagare, rate di affitto arretrate, senza la sicurezza economica che un’attività retribuita può garantire, in cerca di un aiuto che solo in parte riusciamo a dare.

Ogni settimana viene distribuita una borsa viveri a circa 15 famiglie residenti a Canonica!

La speranza è quella di alleggerire le spese alimentari per convogliare le poche risorse economiche in altri ambiti indispensabili per vivere, ma quando lo stipendio non arriva e le risorse finiscono la consegna della borsa spesa assume veramente il suo compito primario: esprime la solidarietà di tutta la Comunità.

A volte, di fronte ai drammi dell’esistenza, non si può far altro che “stare”, stare lì, in quella situazione, con coloro che hanno bisogno, con tutto il cuore.

Questo è quello che vorremmo proporre a tuttala Comunità Cristiana di Canonica…

Esserci! Per chi vive in povertà. Esserci con il pensiero, esserci con la preghiera, esserci con un aiuto economico o materiale, esserci con un incontro, esserci con una parola.

Concretamente proponiamo che gli alimenti diventino uno strumento per manifestare tutto il nostro esserci: a partire da domenica 29 giugno, ogni ultima domenica del mese ci sarà un angolo di chiesa pronto ad accogliere tutti i generi alimentari che ciascuno di noi potrà donare.

Per tutti gli altri giorni dell’anno, inoltre, continuerà la raccolta fondi             “50 Centesimi di € al mese a favore del Centro d’Ascolto” nell’apposita cassettina predisposta all’altare della Madonna.

Ci auguriamo che queste iniziative possano diventare un appuntamento fisso per tanti di noi, così che tutte le volte che un povero riceverà un po’ di sostegno possa sentire il sostegno di tutta la Comunità di Canonica.

 Centro d’ascolto

Il Centro d’Ascolto Caritas è strumento prezioso per la cura del povero.

E’ una realtà promossa dalla Parrocchia dove le persone in difficoltà possono incontrare dei volontari preparati per ascoltarle e accompagnarle nella ricerca di soluzioni ai propri problemi. Gli operatori che operano in esso non svolgono il loro servizio a titolo personale, ma come espressione dell’intera comunità.

Il Centro d’Ascolto Caritas è:

ASCOLTO: è un punto di riferimento per coloro che intendono esprimere la loro situazione di disagio.

ORIENTAMENTO:  è un ponte tra la persona ed i servizi presenti sul territorio.

ACCOMPAGNAMENTO: è un sostegno alle persone in difficoltà che spesso non sono pienamente consapevoli dei loro bisogni, ma anche dei loro diritti. Il Centro d’Ascolto le può aiutare a capire a chi rivolgersi, cosa chiedere e come formulare le richieste.

Il Centro d’Acolto Caritas “Lucia Calvi” è aperto ogni mercoledì dalle ore 20,30 alle ore 22,30

Si trova in piazza Chiesa n. 3, di fianco alla chiesa parrocchiale.

Gli operatori del Centro d’Ascolto rispondono anche al n. 3394613843.

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un Commento